Joint logos of the Istituto per Gli Studi Filosofici and Warburg Institute
BIBLIOTHECA BRUNIANA ELECTRONICA
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Centro Internazionale di Studi Bruniani "Giovanni Aquilecchia"(CISB)
University of London - School of Advanced Study -
The Warburg Institute

Testi - Studi

Ogni studioso accarezza un sogno. E per chi si occupa di Giordano Bruno, avere a disposizione il fondo bruniano della Biblioteca del Warburg Institute rappresenta certamente uno dei desideri più vivi. Oggi – grazie alla collaborazione tra il Centro Internazionale di Studi Bruniani “Giovanni Aquilecchia” dell’Istitituto Italiano per gli Studi Filosofici e il Warburg Institute – questo sogno diventa realtà.

Non c’era maniera migliore per festeggiare il decimo anniversario dei «Seminari bruniani» che dal 1998 si svolgono regolarmente nella seconda settimana di giugno all’interno della biblioteca warburghiana: più di un centinaio di borsisti, provenienti da vari continenti, attraverso questo appuntamento hanno avuto modo in questi anni di dialogare con studiosi di fama internazionale e, soprattutto, hanno avuto la straordinaria opportunità di consultare gli scaffali del terzo piano dedicati ai libri di e su Bruno. Con questa iniziativa, gli antichi rapporti tra l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e il Warburg Institute si rafforzano ulteriormente, consolidando ancora di più quel ponte tra Londra e Napoli che già E. H. Gombrich, D. P. Walker, Charles B. Schmitt, J. B. Trapp e Nicholas Mann avevano contribuito a creare assieme a Gerardo Marotta.
A partire da questo mese, la «Biblioteca Bruniana» potrà essere consultata su internet, nei siti delle due istituzioni che l’hanno creata:

http://warburg.sas.ac.uk/mnemosyne/Bruno/bruniana.html
http://www.giordanobruno.it/

Le edizioni ottocentesche delle opere italiane e latine, le biografie più importanti, centinaia di rari estratti saranno, a poco a poco, disponibili on line. L’unico vincolo riguarderà quei saggi più recenti che sono tutelati dai diritti d’autore.

Bruno stesso – parlando della sua esperienza di filosofo che, per garantirsi la libertà, non esitò a percorrere  l’Europa in lungo e in largo – aveva scritto: «Al vero filosofo ogni terreno è patria». Speriamo che questa «Biblioteca Bruniana», oltre a favorire gli studi e le ricerche sul pensiero e l’opera del Nolano, possa essere un modesto contributo a costruire, al di là di ogni barriera geografica e linguistica, una comunità internazionale di lettori capace di ritrovare nei classici e nelle biblioteche la loro vera patria.

Nuccio Ordine
François Quiviger

 

 

Valid HTML 4.01 Transitional